venerdì 6 ottobre 2017

RECENSIONE: Sei dove sussulta il cuore, di Simona Giorgino

Ringrazio Simona per aver scelto il mio blog 
per recensire il suo libro 






TRAMA


Alla fine della storica relazione con il suo ex ragazzo, Tessa si trasferisce a Milano per svolgere la professione per cui ha studiato: traduttrice e mediatrice culturale. Assunta presso una comunità di accoglienza, Tessa si dedica totalmente al lavoro dimenticandosi di vivere la vita, fino a quando, a partire da quello che sembrava essere solo un temporale passeggero in un normalissimo lunedì pomeriggio, le cose per lei cominciano inaspettatamente a cambiare. L’incontro fortuito con un fascinoso quanto sfuggente commercialista, l’arrivo in comunità di un ospite ribelle e dal passato misterioso e un impegnativo trasloco in un nuovo appartamento nella periferia milanese saranno la chiave che aprirà nuovamente la porta del suo cuore, tenuta chiusa per troppo tempo. Così, tra segreti scoperti casualmente, serate trascorse presso antiche osterie dall’aspetto pittoresco e un viaggio in Puglia dal sapore tutto familiare, Tessa si troverà a dover fare i conti con i suoi tormenti sentimentali e a prendere delle decisioni che cambieranno il corso della sua vita.



Ringrazio ancora Simona per avermi dato la possibilità di leggere il suo libro. E' stata una boccata di aria fresca già dalle prime pagine, dove troviamo la protagonista impegnata in una telefonata con un'amica disperata, dall'altra parte della linea, e lei disperata per la pioggia che le scompiglia i capelli. Mi piace il suo modo di introdurre i personaggi, soprattutto Tessa e il nostro bel commercialista Brando. Oltre a introdurre molto bene i personaggi, riesce a farci capire la loro personalità e questo è una cosa che ho molto apprezzato. 
Simona ci fa conoscere subito Tessa, dove lavora, dove abita e di dov'è originaria. Ma oltre a quello ci fa subito sapere che da due anni si è lasciata con l'ex Riccardo e da allora non ha avuto più storie d'amore. Neanche a dirlo due volte che nell'arco di poche settimane, si ritrova pazza per Brando, innamorata di Rocco, un romantico agente immobiliare e un legame con l'incasinato Leo. 
Qui la domanda parte automatica. Chi ha scelto Tessa?


Il libro mi è piaciuto, riusciamo a capire bene quale sia il carattere dei personaggi e in più riusciamo a immaginarci la scena perché la scrittrice scrive in modo dettagliato Milano, la casa in cui vive Tessa, il vestiario dei personaggi ecc.. Anche se ci sono stati però delle parti dove mi sono leggermente annoiata, appunto per questi troppi dettagli. 
I tre ragazzi sono belli, ciascuno con una personalità completamente diversa che ad un certo punto non sai più chi scegliere, io ero in difficoltà ci sono stati dei momenti in cui pensavo:

 "Tessa ma che stai facendo? E'a Brando che devi aprire il tuo cuore!"
 "Dai forse Rocco fa per lei, forse mi sono sbagliata"
 "Come puoi non accorgerti che sei innamorata di Leo? Ma per favore, amore fraterno??"


La mia non posso dire che sia proprio una buona serata.
Da qualche settimana a questa parte la mia esistenza pacifica 
sembra essersi trasformata in uno tsunami.
Persone entrano ed escono dalla mia vita come fosse
una giostra alla quale si sale e si scende a 
piacimento.
Prima Brando, poi Rocco, ora anche leo.
Tutti saliti su questa giostra con un biglietto comprato
di recente e tutti quanti già in procinto di abbandonarla.







Ovviamente dalle foto potete intuire che i ragazzi sono molto
belli, tutti e tre con bellezze differenti. non ho intenzione di fare spoiler quindi non sarò dettagliata, non dirò la scelta finale ma vorrei parlarvi un attimo di loro, per conoscerli meglio:


BRANDO.
All'inizio il mio preferito, entra come una tempesta nel cuore di Tessa. Dall'aspetto mediterraneo, abbronzato, con Hogan ai piedi e vestito in modo perfetto. Un commercialista che fa sorridere la nostra protagonista e la fa tornare a vivere, cercandolo nelle vie di Milano fatalità vicino casa. Però un ragazzo che le sfugge, misterioso e che la lascia sempre un po' confusa per quasi tutto il libro. 



 LEO.
Lui il bello e incasinato dagli occhi azzurri, con una vita difficile alle spalle ma con un cuore tenero. Si conoscono in comunità dove lei lavora, e da subito si nota che a lei sta a cuore. Nel corso della storia lui fa un cambiamento. Un cambiamento maturo grazie a lei. Man mano mi sono affezionata a lui. La sua storia fa pensare alle scelte sbagliate e non della vita, che a tutti è concessa una seconda opportunità. Quindi alla fine di tutto io speravo fortemente in Leo. Ho avuto un passaggio tra Brando e Leo. Rocco non mi ha mai convinto fino alla fine.
ROCCO
Lui entra nella vita di Tessa bussando quasi, non pensavo potesse nascere qualcosa tra loro a dire la verità. Si riusciva a intendere l'amore di lui verso di lei ma non riuscivo a vedere l'amore di lei per lui. Quando stava in sua compagnia si sentiva a casa, protetta e amata. Ma vedevo in lei rassicurazione e non amore. Quasi avesse paura di soffrire ancora dopo l'ultima relazione avuta. Rocco non mi ha mai entusiasmato, l'ho visualizzato come un tipo quasi troppo geloso. Poi ovviamente è soggettivo, ma non sono mai rimasta coinvolta da lui e mai del tutto convinta. 

<<E' facile parlare così quando non ci sei. Il problema emerge quando sono con te. perché vedi, tu sei incredibile, mi fai... mi fai trasalire, mi provochi qualcosa di inspiegabile, come se ti piazzassi proprio qui, dove sussulta il cuore.>> 

Il libro è carino, lo consiglio agli adolescenti perché non è una lettura pesante, è leggera. Non riesci a capire fino alla fine chi avrebbe scelto Tessa quindi ti lascia incollato al libro per avere una risposta.
Ammetto che avrei preferito se il libro fosse stato un po' più lungo, per allungare le relazioni e i vari innamoramenti tra i personaggi, quello di rocco per esempio mi è sembrato esagerato. 

Un libro che consiglio di leggere in vacanza al mare, sotto all'ombrellone con un cocktail in mano. 

VOTO





martedì 3 ottobre 2017

WWW WEDNESDAY




Rubrica (ideata dal blog Should be reading) che consiste nel rispondere a tre domande, non cambiando, ogni Mercoledì,


What are you currently reading?
      Che cosa stai leggendo?

    SEI DOVE SUSSULTA IL CUORE 
Trama


Alla fine della storica relazione con il suo ex ragazzo, Tessa si trasferisce a Milano per svolgere la professione per cui ha studiato: traduttrice e mediatrice culturale. Assunta presso una comunità di accoglienza, Tessa si dedica totalmente al lavoro dimenticandosi di vivere la vita, fino a quando, a partire da quello che sembrava essere solo un temporale passeggero in un normalissimo lunedì pomeriggio, le cose per lei cominciano inaspettatamente a cambiare. L’incontro fortuito con un fascinoso quanto sfuggente commercialista, l’arrivo in comunità di un ospite ribelle e dal passato misterioso e un impegnativo trasloco in un nuovo appartamento nella periferia milanese saranno la chiave che aprirà nuovamente la porta del suo cuore, tenuta chiusa per troppo tempo. Così, tra segreti scoperti casualmente, serate trascorse presso antiche osterie dall’aspetto pittoresco e un viaggio in Puglia dal sapore tutto familiare, Tessa si troverà a dover fare i conti con i suoi tormenti sentimentali e a prendere delle decisioni che cambieranno il corso della sua vita.


LE COSE CHE NON SO DI TE
Trama

Molly ha solo diciassette anni ma una spiccata predilezione per i guai. In affido presso due genitori disarmati, dopo aver rubato Jane Eyre dalla biblioteca della scuola, per punizione è costretta a recarsi ogni pomeriggio a casa dell’anziana signora Vivian per aiutarla nelle pulizie. L’ incontro tra le due non è certo dei più promettenti: Molly ha sempre il broncio, si esprime a monosillabi, è piena di piercing e ha due ciocche ossigenate ai lati del viso. Vivian però è una donna speciale a cui la vita ha tolto e regalato tanto: non si fa certo intimidire dall’aspetto di Molly. Giorno dopo giorno, le due scoprono di avere qualcosa di molto profondo che le unisce: anche Vivian infatti è rimasta sola da piccola e, come tanti altri bambini della sua epoca, venne messa sul “Treno degli orfani” per trovare una famiglia che si facesse carico di lei. E quando Molly capisce di poterla aiutare a dipanare il mistero che da tanti anni la perseguita, la scintilla dell’affetto più grande e sincero libererà entrambe.



What did you recently finish reading?
Che cosa hai finito di leggere recentemente?


Dove potrete trovare la mia recensione QUI

What do you think you’ll read next?
Cosa pensi leggerai in seguito?
Sono piena di libri da leggere,  Mirror Mirror di Cara Delavigne e Il Giglio d'oro di laura Facchi. Entrambi inviati gentilmente dalla casa editrice DeAgostini


IL GIGLIO D'ORO
Trama



 In un angolo remoto dello spazio, esiste un pianeta quasi identico al nostro chiamato Lundea. Per un misterioso legame d'energia, ogni volta che sulla Terra nasce un individuo, ne nasce uno anche a Lundea, e quando uno di questi muore, muore anche il suo doppio. Solo pochissimi lundeani sono immuni a questo meccanismo e si chiamano Gigli d'oro. Sono esseri speciali, dotati di un'intelligenza prodigiosa, riconoscibili per una macchia dorata a forma di giglio sulla pelle. Come Astrid. Astrid che è approdata sulla Terra quando era ancora in fasce. Astrid che ora ha sedici anni, una vita normalissima e nessun sospetto sulle sue vere origini. Almeno fino al giorno in cui è costretta a compiere una scelta che potrebbe rimpiangere per il resto dei suoi giorni.
MIRROR MIRROR
Trama

Red, Leo, Naomi e Rose. Quattro ragazzi diversi ma uniti da un’unica passione: la musica. È stata la musica a renderli non solo una band, i Mirror Mirror, ma anche una famiglia. Inseparabili.
Almeno fino al giorno in cui Naomi è scomparsa nel nulla e la polizia l’ha ritrovata in condizioni disperate sulle rive del Tamigi. Da quel momento niente è più stato come prima: uno specchio si è rotto e un pezzo si è perso per sempre nelle vite di Red, Leo e Rose. Perché Naomi era la più solare di tutti, l’amica migliore del mondo.
Ma in fondo al cuore nascondeva un segreto… Un segreto inconfessabile che nemmeno Red aveva fiutato e che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. E mentre Rose si abbandona agli eccessi e Leo si chiude in se stesso, Red non accetta il destino dell’amica: ha bisogno di sapere, di capire. Che cosa ha ridotto Naomi in quello stato? Può davvero trattarsi di un tentato suicidio come crede la polizia?
Per scoprire la verità Red dovrà trovare la forza di guardarsi allo specchio, conoscersi e imparare ad amarsi per quello che è. Perché, a volte, bisogna accettare che niente è ciò che sembra e che la realtà può essere capovolta.



E voi cari amici lettori? Cosa state leggendo? Potrebbero interessarvi questi libri?

lunedì 2 ottobre 2017

RECENSIONE: Harry Potter e la maledizione dell'erede - di J.K. Rowling John Tiffany e Jack Thorne




Salani Editori

19.80€
342 pagine
Fantasy- Opera teatrale

TramaBasato su una nuova storia originale di J.K. Rowling, Jack Thorne e John Tiffany, Harry Potter and the Cursed Child, nuova opera teatrale di Jack Thorne, è la prima storia ufficiale di Harry Potter a essere rappresentata a teatro. La prima mondiale sarà nel West End di Londra il 30 luglio 2016.
È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell’eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l’oscurità proviene da luoghi inaspettati.

Questo libro è uscito già da un anno e mi ricordo la fatica che avevo fatto per non leggere assolutamente NIENTE della trama, cercando disperatamente di riuscire a fare IL SALTO DELLO SPOILER. Insomma, c'ero riuscita alla grande. Infatti ho avuto così paura di rovinarmi la sorpresa che all'epoca non avevo capito che era l'opera teatrale costruita in libro. Sono stata così brava da evitare tutti i link, tutte le pagine facebook e altre informazioni, che di questo libro io ne sapevo poco niente. Anzi forse proprio NIENTE.
Quando il mio ragazzo me lo regalò l'anno scorso per il compleanno, c'ero rimasta malissimo perché appunto come vi ho detto poco fa: Non ero a conoscenza che fosse UN' OPERA TEATRALE     Penso che a teatro sia un'emozione unica, ma come libro assolutamente NO.  

Non sono molto critica solitamente riesco sempre a cogliere il bello di un libro, ma in questo caso non sono riuscita a farmi piacere nulla. Non riesco a considerarlo come l'ottavo libro della saga, è più forte di me. Ma i personaggi che conosciamo hanno cambiato totalmente personalità. ED E' UNA COSA CHE NON HO SOPPORTATO. La trama originale ( ma a volte con un po' di NOSENSE all'interno ) era l'unica cosa forse che mi faceva continuare a leggere oltre ad Albus e Scorpius, mi piaceva la loro amicizia e il rapporto padre e figlio tra Harry e Albus. Essendo opera teatrale non è scritto come un romanzo, ovviamente. Ma a me sembra solamente una fanfiction con un cambio radicale dei caratteri dei nostri protagonisti, mi spiace tantissimo che non sono riuscita ad apprezzarlo, è quasi una delusione. 



VOTO:


RECENSIONE: La verità sul caso Harry Quebert - Joel Dicker

Thriller

Joel Dicker
Casa editrice: BOMPIANI
770 pagine

TRAMA: 


Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Ouebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. Convinto dell'innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trentanni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.







Premetto che La verità sul caso Harry Quebert è il mio primo thriller. 
Mi ero sempre soffermata su romanzi, YA, fantasy, urban fantasy e distopici come bene sapete. 
Così il mio libraio di fiducia, il grande Dario, mi consigliò di provare questo libro per catapultarmi in qualcosa di nuovo. DEVO RINGRAZIARLO. Le aspettative erano alte per questo libro, copertina molto bella, QUASI 800 pagine in più con un prezzo più che OTTIMO. €9.90
Non avevo proprio modo di rifiutare quindi accettai questa prova. 

"Centrale di polizia, qual è il suo problema?"
"Mi chiamo Deborah Cooper, abito in Side Creek Lane. Credo di avere appena visto una ragazza inseguita da un uomo nella foresta."
"Cos'è successo esattamente?"
"Non lo so! Ero affacciata alla finestra, stavo guardando verso la foresta, e a un certo punto ho visto questa ragazza correre in mezzo agli alberi. Dietro di lei c'era un uomo... Credo che stesse cercando di sfuggirgli."
"Dove si trovano in questo momento?"
"Non... Non riesco più a vederli. Sono dentro la foresta."
"Mando subito una pattuglia, signora."
Fu quella la telefonata a dare inizio alla vicenda che turbò la cittadina di Aurora, nel New Hampshire. Quel giorno, Nola Kellergan, una ragazza del posto di quindici anni, scomparve. Non venne più ritrovata.

Parto dicendo che la trama non è assolutamente scontata.
I fatti si svolgono nel 1975 mentre il tutto, si svolge nel 2008 quando il corpo della ragazzina viene trovato nel giardino di Harry Quebert, dove ci sono indizi che colpevolizzano il professore universitario e grande scrittore. L'unico a pensare che sia innocente è Marcus Goldman, uno scrittore trentenne famosissimo per un suo libro pubblicato e, con il blocco dello scrittore. Cerca disperatamente aiuto proprio in Harry trasferendosi per un po' in casa sua ad Aurora. Non continuo molto con la trama generale perché avrei paura di creare spoiler. fatto sta che DOVETE LEGGERE QUESTO LIBRO SE NON LO AVETE GIA' FATTO.

La prima cosa che dovete sapere di quello che ho più amato è che Ci fa conoscere molti personaggi i quali potrebbero essere tutti il colpevole E SOPRATTUTTO:
Niente in questo libro è noioso.

L'autore è riuscito a farci conoscere molti personaggi e a dividere più storie in un unico libro, collegando il tutto. 
Flashback sempre al momento giusto i quali ti fanno continuare la storia di Harry nel lontano 1975, e l'avventura di Marcus, nel riuscire in tutti i modi possibili a scagionare il suo amico da questa situazione. 
Mi sono ritrovata immersa appunto in tre storie, quella di Harry con l'amore verso questa Nola, di Marcus che è l'unico sulla faccia della Terra che vuole aiutarlo e un Marcus scrittore che riesce a eliminare il suo blocco in un modo che ho apprezzato. 
Quindi come primo Thriller mai letto, ne sono rimasta affascinata, quando ho finito il libro mi sono sentita sazia. Tutte le domande che mi ero fatta nel corso della lettura hanno avuto risposta, soprattutto per un fatto familiare della nostra Nola.
Il libro è stato pubblicato da molti anni, forse ero l'unica ancora a non averlo letto, ma una novità è che La verità sul caso Harry Quebert diventerà una serie tv e il nostro amato professore innamorato avrà il volto di Patrick Dempsey.  E io amante della serie tv non sto nella pelle.

VOTO: 


AUTORE:


Joël Dicker è nato a Ginevra nel 1985. La verità sul caso Harry Quebert è il suo secondo romanzo. Il primo, Les derniers jours de nos pères, ha ricevuto il Prix des écrivains genevois nel 2010. La verità sul caso Harry Quebert ha ottenuto il Grand Prix du roman de l’Académie Française2012 e il Prix Goncourt des lycéens 2012, ed è in corso di traduzione in oltre 25 paesi.

domenica 1 ottobre 2017

HELLO OCTOBER

Ciao cari lettori

Settembre ce lo abbiamo lasciato alle spalle. 
Per me è stato un mese molto movimentato, ho iniziato Kick Boxing e devo dire che mi sto proprio appassionando. Ho comprato tutto il necessario del mio colore preferito: FUCSIA, e niente, mi piace tirare calci e gomitate, questo significa che sono un pericolo pubblico.
POI il 28 è stato il mio compleanno, ho ricevuto moltissimi libri ed è stata annunciata un'altra CONVENTION DI TEEN WOLF qui in Italia.


NON POTETE CAPIRE LA MIA GIOIA.

In più sono in ferie da una settimana, torno a lavorare il 9 di Ottobre e riesco a passare un weekend al Lago di Garda con il mio ragazzo, destinazione Bardolino, voi ci siete stati? 
Io si, anni e anni fa con la mia famiglia. Ho prenotato anche lo stesso albergo in cui alloggiavo sempre con loro, non vedo l'ora.

...Tornando a noi, mi sono un po' persa con le letture e con le recensioni, domani provvederò subito a recensire due libri che ho letto ancora quest'estate e cerco di finire il libro che sto leggendo ORA. Molto carino e piuttosto corto, quindi spero di pubblicare la recensione venerdì mattina prima di partire. 

Vi faccio una situazione generale dei miei libri comprati in questo mese e alcuni che mi hanno regalato:

Sto leggendo:



Ho comprato: 

 

Mi hanno regalato: 





Voi in questo mese avete fatto shopping in libreria? Cosa ne pensate di questi libri? Ne avete già sentito parlare?

mercoledì 6 settembre 2017

ANTEPRIMA: L'amore non è mai come sembra di Francesca Redolfi



Data di uscita 08 settembre 2017 



TRAMA: Gaia ha 24 anni e sogna di diventare una giornalista professionista. La gavetta nella redazione di un grande quotidiano milanese non la spaventa, finché a metterle i bastoni tra le ruote non arriva Diego, un nuovo e brillante cronista: maledettamente bravo… e bello! Da un giorno all’altro tutti i pezzi migliori vengono affidati a lui e la competizione tra loro si fa subito accesa. Quando in redazione si verificano fughe di notizie verso la testata concorrente, dove lavora Vittorio, fidanzato di Gaia, il direttore inizia a sospettare di lei e la situazione si fa sempre più difficile e precaria. E se fosse invece Diego la gola profonda e il mandante dei sospetti nei confronti della ragazza? Gli atteggiamenti elusivi e i misteri sulla vita privata del bel collega nutrono i sospetti di Gaia, che si tuffa a capofitto in un’inchiesta per smascherare Diego e scopre invece che la verità non è quasi mai come sembra e ... Una commedia degli equivoci romantica, agrodolce e piena di continue sorprese che tengono alta l’attenzione dei lettori dalla prima all’ultima pagina.

Francesca Redolfi è nata nel 1982 in provincia di Bergamo, dove tuttora abita con il marito e due figlie. Laureata in Scienze della Comunicazione e giornalista pubblicista, ha collaborato per diversi anni come cronista per alcuni quotidiani locali. Attualmente è redattrice per una rivista mensile.

venerdì 12 maggio 2017

SEGNALAZIONE: LA FORMA DEL SOLE di Giulia Mastrantoni


Titolo
LA FORMA DEL SOLE
Autore
GIULIA MASTRANTONI
Editore
ECHO EDIZIONI



Questi racconti sono privi di qualunque pretesa, ma si fanno portatori della speranza di rendervi felici. La felicità non sta nel mondo esterno, quanto nella nostra capacità di sorridere della vita, imparando che, anche quando non tutto va come vorremmo, c’è quella meravigliosa possibilità chiamata futuro che può regalarci una vita nuova. Sono racconti che fanno ironia in modo delicato, lasciando che la fantasia faccia il resto. Ci sono Brad Pitt e il Bianconiglio che rincorrono il tempo perduto, un vecchio che prepara cioccolate calde alle storie d'amore a brandelli e vampiri che non sono protagonisti della loro storia. Ci sono anche stralci di oroscopo, perché il futuro è un grande punto interrogativo che ci accompagna in ogni momento. La forma del sole è la ricerca di un mondo parallelo e felice, in cui i pensieri colorino ogni angolo della mente.


Quarta:

Ci sono libri che aprono ferite, altri che le guariscono. E poi ci sono loro, le storie scritte per isolarsi dal mondo, per recuperare il sorriso e la voglia di vivere, imparando a convivere con le cicatrici. La forma del sole è nato come un tentativo di ritrovare la luce, laddove c’erano troppe ombre, valorizzando ogni cicatrice e intessendovi sopra delle storie che ne demistificassero la realtà del passato. Ѐ la voglia di trasformare in lezioni di vita interiore le piccole paure del quotidiano, le piccole delusioni che fanno male all’anima, ma che possono tramutarsi in arcobaleni che seguono la tempesta. Questi racconti cercano un riparo dal mondo, una stanza colorata in cui esista solo lo spazio per pensare a come trasformare in luce il pensiero più svogliato.





Biografia:

Dipendente dai viaggi e dal caffè, Giulia usa la scusa del non possedere un orologio per giustificare i suoi ritardi clamorosi. La verità, nota solo a pochi, è che la ragazza sfrutta fino all’ultimo secondo per leggere, a discapito di make up e puntualità. Di solito si fa perdonare lasciandovi l’ultima patatina durante l’aperitivo. Nata a Frosinone nel 1993, Giulia è diventata un’udinese acquisita all’età di 18 anni, quando ha iniziato a studiare Lingue all’Università degli Studi della cittadina friulana. Laureata in inglese e francese, trascorre la sua vita traslocando tra l’Europa e gli oceani che la circondano, facendo il tifo per un mondo migliore. La forma del sole è il suo lavoro di esordio per Echos edizioni. Precedentemente ha pubblicato il romanzo breve Veronica è mia per Panesi Edizioni.